Londra: due giorni tra magia e favole

da Viaggioltreillimite
Stazione di King's Kross
Stazione di King's Kross

Appena atterrati a Londra il mio primo pensiero è stato: “Cavolo, quanto vorrei esserci arrivata con la macchina dei Winsley guidata da Ron con accanto Harry!” E magari sorvolare Hyde Park salutando la statua di Peter Pan per poi finire alla finestra di Wendy a Kensington Park …eh sì cara Londra mi hai regalato un’infanzia bellissima!

Arrivati all’ aeroporto di Stansted alle 11:15 ora locale ci dirigiamo verso il Clapham South Belvedere hotel, nella zona di Clapham South, un pò fuori Londra, ma grazie alla linea della metropolitana, le grandi distanze sembrano non esistere. Lo sapevate che la metropolitana di Londra è la più antica al mondo ed è la più estesa d’Europa? Fu inaugurata il 10 Gennaio 1863.

Avendo solo due giorni a disposizione e non essendo interessati a rivisitare i monumenti caratteristici di Londra perché già visti in viaggi passati, ci siamo fatti guidare dalla voglia di visitare i luoghi che hanno caratterizzato la nostra infanzia.

Ci sono molte stazioni ferroviarie a Londra, ma solo una ha catturato la nostra attenzione negli ultimi vent’anni… King’s Cross. Per gli appassionati come noi di Harry Potter non c’è bisogno di spiegare l’emozione che abbiamo provato appena siamo entrati in stazione, per chi non è appassionato, vi consiglio di leggere i libri non ve ne pentirete.

St. Pancras

Arrivare a King’s Cross è facilissimo si trova nel borgo di Camden adiacente alla stazione st. Pancras (nel secondo film di Harry Potter la stazione fa da sfondo alla scena della macchina volante), raggiungibile con la metropolitana. Camminando per la stazione ci guardavamo intorno alla ricerca di Hagrid pronto a indicarci il binario 9 e 3/4 con direzione Hogwarts (come nel primo film quando accompagna Harry per la prima volta in stazione)Finalmente eccolo lì il carrello incastrato nel muro con sopra l’insegna Platform 9 e 3/4, in un attimo mi sono sentita come Hermione Granger (i capelli mossi e crespi è una dote in comune); inutile dire che dietro a questo “carrello” c’era una fila lunga di adulti e bambini pronti a farsi fotografare mentre fingono di “passare attraverso il muro”. Ovviamente a scattare la foto sono i collaboratori dello Store adiacente che è il rivenditore ufficiale di tutti i gadget del film.

Lì dentro potrete trovare tutto. E’ stato bello vedere tutta quella gente in fila ad attendere il proprio turno; certo a primo impatto si potrebbe pensare “sono matti quelli lì!” Eh forse un po’ sì perché l’attesa può durare ore, però pensate a qualcosa che vi appassiona così tanto da farvi impazzire di gioia appena vi si presenta l’occasione di poterla vivere. Sono passati vent’anni dalla pubblicazione del primo libro e ancora oggi i fans di Harry Potter continuano a sostenere il maghetto più famoso del mondo con il loro pellegrinaggio presso lo store e il carrello. Chissà se la scrittice J.K. Rowing si aspettava un tale successo di pubblico? Sono stati pubblicati 7 libri e 8 film (l’ultimo è stato diviso in due parti) e infine nel 2016 è stato pubblicato (sempre dalla Rowing) un’opera teatrale dal titolo “Harry Potter e la maledizione dell’erede”. Lo sapevate che a Londra, esattamente a Cambridge Circus, esiste un teatro, il Palace Theatre, che ha in scaletta solo e sempre quest’opera? E che l’insegna riporta l’immagine presente sul libro della sceneggiatura? Ebbene sì, i londinesi continuano a stupirci.

Passaggio per Hogwarts
Passaggio per Hogwarts
Bacchetta di Harry Potter
Bacchetta di Harry Potter

Ormai eravamo nel mood magia e favole. Prendiamo la metro direzione Hyde Park. Abbiamo affittato le biciclette per 2 sterline, siamo arrivati fino alla statua di Peter Pan e l’istinto ci ha portato a cercare Robin Williams addormentato sotto la statua e Julia Roberts nei panni di Trilly pronta a confessargli il suo amore prima di dirgli addio: “Sai quel luogo che sta fra il sogno e la veglia dove ti ricordi ancora che stavi sognando? Quello è il luogo dove io ti amerò per sempre Peter Pan e lì che ti aspetterò. Hook capitano Uncino è uno dei film che ancora oggi riesce ad emozionarci come se lo guardassimo per la prima volta.

Seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino . Peter Pan
Seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino . Peter Pan

Spinti dalla voglia di vivere appieno quelle emozioni che ci spingevano a sorridere mentre osservavamo la statua, ci siamo spostati a Kensington Park (adiacente Hyde Park) e lì come non pensare a Wendy, la finestra della sua camera affacciava su Kensington Park e ce la immaginavamo mentre attendeva l’arrivo di Peter Pan, pronta a raccontare storie di bimbi sperduti e pirati. Ma come si fa a restare adulti a Londra? I londinesi amano molto i parchi e la pulizia che regna sul verde dei prati ne è la prova. La domenica amano passare l’intera giornata sdraiati al sole (quando c’è), quella domenica la fortuna era con noi e siamo riusciti a goderci l’intera giornata  sdraiati sul prato. Mentre ci godevamo quel pomeriggio mi sono sentita come Alice nel paese delle meraviglie quando si addormenta sotto l’albero e comincia a sognare, ci sono così tanti scoiattoli che si fanno avvicinare senza paura, che davvero ho creduto di incontrare il bian coniglio.

Londra ha un effetto magico su di noi e quando siamo lì ci sembra davvero di vivere le avventure che abbiamo letto e visto in televisione attraverso la fantasia e l’immaginazione di scrittori e registi.

Se vi diciamo Notting Hill, cosa vi viene in mente? Beh, Hugh Grant e Julia Roberts ci verrebbe da rispondere! La porta blu più famosa al mondo esiste davvero e si trova proprio a Notting Hill, al 280 di Westbourn Park Road (il film ha compiuto vent’anni il 13 Maggio 2019) , peccato che l’esterno della casa abbia un aspetto abbandonato, ma per fortuna non dalle fans più accanite che non si fanno sfuggire l’occasione di farsi una foto lì davanti. Pochi metri più avanti potrete trovare la famosa libreria al 142 di Portobello Road, anch’essa oggetta di foto ricordo dai turisti. Sembra strano, ma essere fisicamente nei luoghi dove hanno girato film che in qualche modo ci hanno fatto sognare, devo dire che ci fatto vivere un momento di felicità. Ovviamente essendo a Notting Hill un giro per il mercato vintage di Portobello è d’obbligo! Camminando per le bancarelle e osservando i bellissimi oggetti in esposizione e respirando l’aria di festa che ci faceva compagnia, c’era qualcosa di familiare intorno a noi, ma cosa? Era la prima volta per entrambi che visitavamo il mercato …ma certo! ”Pomi d’ottone e manici di scopa!” Un film-cartone del 1971 prodotto dalla Disney dove i personaggi vanno proprio a Portobello per cercare metà del libro magico fra le bancarelle. Non potete capire la nostra felicità (forse più mia) per essere proprio nello stesso luogo dove c’è stata Angela Lensbury (la signora in giallo per chi non la conoscesse) mio idolo fin da bambina! Farà anche freddo a Londra e la pioggia è sempre in agguato, però nell’aria si respira magia ovunque!

La porta famosa di Notting Hill abbandonata a se stessa
La porta famosa di Notting Hill abbandonata a se stessa
La famosa libreria di Notting Hill che vende di tutto per i turisti
La famosa libreria di Notting Hill che vende di tutto per i turisti

C’è chi vive Londra attraverso musei e monumenti che per anni l’hanno resa una città magica, per noi Londra sarà sempre la città che ospita la nostra infanzia.

Un ringraziamento speciale va a Soraya Biondolillo e alla bambina che vive in lei, per essere riuscita a trasmettere entusiasmo e gioia attraverso le sue parole e aver risvegliato il bambino che è in noi.

Lascia un commento